Must Have Adelphi

Questo, per i bibliofili, è un periodo elettrizzante: infatti fino al 15 marzo c’è la promozione – 25% sugli Adelphi.

La foga spendereccia e l’ostentazione di titoloni sui social da parte dei lettori più accaniti può intimidire.
Per non farci cogliere impreparati, ecco quindi una piccola guida ai must have:

L’insostenibile leggerezza dell’essere, Milan Kundera


E’ un colpo di fulmine con la scrittura di Kundera, una bellezza travolgente. L’autore mescola sapientemente tratti filosofici con un uso raffinato degli artifizi del romanzo.
Si rimane incollati al libro fino all’ultima pagina. E’ uno scritto adatto a tutti, nonché il migliore modo per approfondire lo scrittore.


Punto, linea, superficie, Wassily Kandinsky


Essenziale quanto basilare nella propria biblioteca. Le basi della grafica e delle arti visive vengono spiegate con una profondità quasi spirituale. Al termine della lettura scoprirete come sia mutato il vostro sguardo sul mondo.

Il giorno della civetta, Leonardo Sciascia


Non c’è scusa che regga per non aver mai letto questo testo. Nessuna.

La gioia di scrivere, Wisława Szymborska


Una raccolta così florida è sempre una meraviglia. Adatto ai curiosi che si vogliono inoltrare in una ricerca poetica moderna. Non c’è da preoccuparsi per il volume, le pagine sfileranno velocissime aumentando il piacere estetico.


L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Oliver Sacks


Il genio di raccontare malattie neurologiche lontanissime dalla realtà dei normodotati con una leggerezza sorprendente. Definirlo meraviglioso è poco. E' uno di quei libri che si leggono in un solo boccone.

Una scrittura femminile azzurro pallido, Franz Werfel

L'eleganza di una storia privata. Non si può non ammirare questo testo. Smilzo, lo si riesce a leggere nella tranquillità del fine settimana.


Finzioni, Jorge Luis Borges

Tra tutti i libri proposti questo è quello un pochino più difficile.
Borges vi accompagnerà nei tortuosi passaggi della sua penna. Vi assicuro, rimarrette mozzafiato.

Lettere a un giovane poeta, Rainer Maria Rilke

E' il libro che avete sempre snobbato alle superiori, ma che leggendolo da adulti diventa un'epifania esistenziale. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...